Maccheroni i casa alla calabrese: come si preparano in Calabria

Per preparare dei buoni maccheroni al ferretto o “i casa” alla calabrese, cominciate a fare la classica fontana con la farina sul piano di lavoro, unendo un cucchino di sale ogni mezzo chilo di farina e dell’acqua tiepida a mano a mano che lavorate l’impasto. Continuate a lavorare l’impasto fino a quando otterrete una pasta abbastanza dura e non appiccicosa alle mani.

Fatto l’impasto mettetelo a riposo per 30 minuti circa, per poi suddividere la pasta in quattro panetti, da cui ricavare quattro cordoncini lunghi e dello spessore di un centimetro l’uno. Tagliate con il coltello i singoli cordoni di pasta per ricavare tanti altri filoncini da 5 cm di lunghezza.

Ricordatevi che il piano di lavoro non dovrà essere infarinato e che se l’impasto dovesse essere troppo asciutto potete tranquillamente continuare a lavorarlo con le dita bagnate.

Create i maccheroni poggiando il ferretto al centro di ogni pezzo di pasta, schiacciatelo con una leggera pressione, unite le estremità in modo da racchiudere il ferretto all’interno e stendete il maccherone con movimenti decisi fino a renderlo lungo e sottile.

Fate in questo modo, quanti più maccheroni “I casa” possibili e poggiateli su una tovaglia ripiegata e infarinata e ad un poco di distanza gli uni dagli altri, per evitare che si attacchino. Una volta che avrete fatto tutti i maccheroni, cuoceteli in abbondante acqua salata bollente con un filo di olio, per evitare che si attacchino in cottura. Venuti a galla, saranno pronti. Scolateli e conditeli alla maniera calabrese, con pezzettoni di ragù di carne di maiale al sugo o semplicemente un buon sughetto al pomodoro fresco e basilico e ovviamente, abbondate parmigiano grattugiato fresco.

Fusilli freschi alla calabrese fatti a mano

 


Facebook

Questo articolo è stato letto 350 volte.


Leggi anche...