Melanzane sott’olio: la ricetta calabrese

In Calabria vi è l’abitudine di fare molte conserve per l’inverno: dalle cipolline in agrodolce ai funghi porcini sott’olio, dai cavolfiori alle melanzane alla scapece.

Una conserva che ormai è tradizionalissima è quella delle melanzane sott’olio, da consumare sia come contorno che con del pane casereccio caldo. Ecco per voi la ricetta completa!

Ingredienti: un chilo di melanzane – peperoncino – origano – aglio – aceto di vino – olio extravergine di oliva – sale grosso

Preparazione delle melanzane sott’olio

Lavate e asciugate le melanzane, che devono essere abbastanza dure. Subito dopo, fatele a fette e cospargetele di sale grosso e mettetele su un vassoio con un peso sopra. Lasciate riposare per 2 o 3 ore in questo modo, in modo da eliminare l’acqua amarognola contenuta nelle melanzane. Trascorso questo tempo, lavate le melanzane sotto l’acqua corrente per togliere tutto il sale e l’acqua di vegetazione. Asciugate bene le melanzane con un canovaccio da cucina.

Successivamente, mettete le fette di melanzane in vasi di vetro puliti e asciutti, ponendo ogni tre strati di melanzane, pezzetti di aglio tagliati a fettine, l’origano e il peperoncino, anch’esso fatto a fettine. Poi, quando i vasetti sono riempiti per metà, comprimete le melanzane e inclinate i vasetti per far fuoriuscire l’altra eventuale acqua di vegetazione. Ricordatevi che questa operazione andrà effettuata anche a completamento del vasetto.

A questo punto, riempite il vasetto con l’aceto di vino e attendete che arrivi a tutti gli strati di melanzane. Subito dopo, riempite tutti i contenitori con dell’olio extravergine di oliva. Attendendo un giorno se necessario per capire se l’ultimo strato di olio ricopre interamente i vasetti o se è necessario aggiungerne dell’altro. In ultimo, chiudete ermeticamente i vasetti con dei tappi e conservateli in un luogo asciutto e buio.

Melanzane sott'olio


Facebook

Questo articolo è stato letto 940 volte.


Leggi anche...