Gelatina di fragole e lamponi (marmellata): la ricetta

Oggi gelatina di fragole e lamponi!

L’estate ormai è alle porte e molte di voi si accingono sicuramente a fare delle belle conserve, sia con la verdura (per gustosi contorni sott’olio o sott’aceto) che marmellate con frutta fresca di stagione. Ma quella che vi proponiamo oggi non è la solita marmellata, bensì una gelatina, che quindi a differenza della classica marmellata non ha al suo interno frutta a pezzettoni.


Una gelatina fatta con due tipi di frutti di bosco: fragole e lamponi. Perfetta da spalmare su una fetta di pane – magari casereccio – per una merenda da leccarsi i baffi o su fette biscottate per la prima colazione o ancora, per farcire: torte, crostate e biscotti.

 

La ricetta della gelatina di lamponi e fragole

Ingredienti per 6 vasetti di 250 ml circa: 1,2 kg di fragole – 750 grammi di lamponi – un limone – 500 grammi di pectina


  1. Preparazione della gelatina di fragole e lamponi (Marmellata)
  2. Lavate, asciugate e mondate le fragole fresche, per poi tagliarle a pezzetti.
  3. Lavate e fate sgocciolare i lamponi, aggiungendoli alle fragole.
  4. Poi versatevi 100 ml di acqua.
  5. Prendete un pentolone capiente e versate il tutto al suo interno, portando a ebollizione e facendo sobbollire per 10 minuti a pentola coperta e a fuoco dolce.
  6. Intanto, rivestite un setaccio con della garza umida e appoggiatelo su di un recipiente.
  7. Ora filtrate la miscela di fragole e lamponi, pressando leggermente.
  8. Prelevate 950 ml di succo e ponetelo in una pentola.
  9. Successivamente, spremete il limone e unitevi il succo al succo in pentola.
  10. Aggiungete alla fine la pectina.
  11. Portate il composto ad ebollizione, lasciandolo bollire per 4 minuti circa.
  12. Effettuate quindi una prova di gelatificazione ed eventualmente fate cuocere la gelatina di fragole e lamponi ancora un poco.
  13. Una volta che la gelatina sarà pronta versatela nei vasetti di vetro sterili.
  14. Eliminate subito, con un canovaccio pulito, gli eventuali schizzi sul bordo dei vasetti.
  15. Chiudete ore i vasetti con coperchi dalla chiusura ermetica e capovolgeteli per circa 5 minuti.
  16. Per poi capovolgerli nuovamente e farli raffreddare completamente.

COMMENTI

Facebook


Questo articolo è stato letto 354 volte.


Leggi anche...