A Natale per molti è tradizione preparare l’anguilla. Di seguito troverete 4 diversi modi per prepararla. Ricette classiche, che ne esaltano ancora di più il sapore: bavette alle anguille (al sugo), l’anguilla alla chioggiotta (la ricetta tipica di Chioggia), l’anguilla alla muranese (ricetta tipica di Murano (Ve) – dove un tempo questo “pesce”, chiamato bisato, veniva cucinato sull’ara, ovvero, sulla superfice di cottura delle fornaci dei vetrai dell’isola di Murano; le braci che in un primo momento venivano utilizzate per forgiare il vetro di murano e dar vita a vere e proprie opere d’arte, poi venivano adoperate per cucinare l’anguilla, tipica della laguna di Venezia – e l’anguilla alle spezie, arricchita da zenzero, melograno, arance e cardamomo.

Bavette alle anguille (al sugo)

Ingredienti per 4 persone: 320 grammi di bavette – 300 grammi di anguilla – 300 grammi di polpa di pomodoro – mezza cipolla – 4 spicchi di aglio – prezzemolo – un limone – 2 bicchieri di vino bianco secco – olio extravergine di oliva – sale – pepe in grani

Preparazione delle bavette alle anguille (al sugo)

Lavate i pomodori, pelateli e tritate grossolanamente la polpa. Mettete le anguille in una casseruola con acqua fredda, insieme al limone tagliato a metà e portate a ebollizione, lasciando cuocere per circa 5 minuti. Una volta trascorso questo tempo scolate l’anguilla e spellatela, togliendo tutto il grasso sotto la pelle e la lisca centrale, quindi tagliate la polpa dell’anguilla a pezzetti.

In una pentola larga mettete dell’olio, facendovi rosolare l’aglio e la cipolla finemente tritati con metà del prezzemolo, unendo poi la polpa di pomodoro e il vino bianco. Salate e a metà cottura unite l’anguilla, continuando a cuocere a fiamma dolce, senza coperchio e rigirando di tanto in tanto.

Bollite l’acqua della pasta e buttatevi le bavette, scolandole al dente, facendole saltare per qualche minuto nel sughetto all’anguilla, per farle insaporire ben bene e aggiungendo eventualmente un po’ di acqua di cottura. Insaporite ulteriormente le linguine all’anguilla con pepe macinato fresco e il rimante basilico fresco tritato. Servite in tavola le linguine fumanti.

bavette

Anguilla alla chioggiotta

Ingredienti per 4 persone: Un chilo di anguilla – 150 grammi di polpa di pomodoro – un bicchierino di grappa – 2 bicchieri di vino bianco secco – 2 foglie di alloro – un rametto di rosmarino – salvia – una cipolla – sale – pepe

Preparazione dell’anguilla alla chioggiotta

Pulite l’anguilla e strofinatela con sale per togliere la parte viscida in superfice e poi tagliatela a pezzi. Mettete i pezzi d’anguilla in una terrina di coccio con la polpa di pomodoro, ponendola su fuoco basso. Tritate la cipolla con un po’ di salvia, l’alloro e il rosmarino, aggiungendo il tutto all’anguilla, insaporendo con sale e pepe.

Trascorsi 20 minuti di cottura aggiungete il vino bianco secco, alzando la fiamma per fare il modo che il vino evapori. Fatto ciò, abbassate nuovamente la fiamma e lasciate cuocere per altri 20 minuti. Unite la grappa e solo dopo aver spento il fuoco iniziate a mescolare bene. Coprite il recipiente e dopo qualche minuto servite in tavola.


chio

La ricetta dell’anguilla alla muranese

Ingredienti per 4 persone: Un anguilla di circa un chilo – tante foglie fresche di alloro – sale – pepe

Preparazione dell’anguilla alla muranese

Strofinate la pelle dell’anguilla con cenere di legna per sgrassarla, privatela della testa e delle interiora e poi tagliatela a tocchetti. In un recipiente di coccio formate strati alternati di pezzi di anguilla e foglie di alloro fresche, salando e pepando ad ogni strato. Bagnate l’anguilla con un filo di acqua e mettete il tutto in forno a 170°C per un’ora e mezza circa, ricordandovi di estrarre di tanto in tanto il coccio dal forno per bagnare l’anguilla con il suo stesso grasso, prodotto in cottura. Una volta che l’anguilla alla muranese sarà pronta gustatela con dell’ottima polenta calda.

muranese

Spiedini di anguilla alle spezie

Ingredienti per 4 persone: un chilo e mezzo di anguille già spellate e pronte da cuocere – 20 foglie di alloro fresche – 100 ml di aceto di vino – 2 cucchiai di olio di oliva – un quarto di cucchiaino di pepe – un quarto di cucchiaino di chiodi di garofano macinati – un quarto di cucchiaino di cannella macinata – un quarto di cucchiaio di zenzero macinato – un rametto di rosmarino – 3 arance – 2 limoni – 2 o 3 cucchiai di succo di melagrana – zenzero macinato – cardamomo macinato – sale

Preparazione dello spiedino di anguilla alle spezie

Tagliate l’anguilla a tocchetti piuttosto grandi e infilzateli sugli spiedini di legno, alternandoli alle foglie di alloro. Mescolate ora tra loro, l’aceto, l’olio, il pepe, i chiodi di garofano, la cannella e lo zenzero, immergendo il rametto di rosmarino nella salsa ottenuta.

Intanto spremete le arance e i limoni, quindi mescolate al succo degli agrumi il succo di melagrana, facendo cuocere lentamente alla griglia gli spiedini di anguilla, che andranno bagnati con la salsa speziata con l’aiuto del rametto di rosmarino.

Una volta che gli spiedini di anguilla saranno pronti, disponeteli su un piatto da portata e versatevi sopra la salsetta di arancia, limone e melagrana. Cospargete infine gli spiedini di anguilla con del sale, dello zenzero e del cardamomo, accompagnando gli spiedini tiepidi con del buon pane appena sfornato.

spedini

Stampa la ricetta