No, non è tardi: c’è ancora tempo! 🙂 E quindi scopriamo cosa fare con pandoro e panettone rimasto

Già, perché sono appena passate le festività natalizie e molti di noi avranno sicuramente ricevuto tantissimi pandori e panettoni che, inevitabilmente, non abbiamo mangiato e che d’ora in avanti (forse) non mangeremo più, tranne che di mattina, magari smaltiti con una tazza di latte o di caffè caldo. Altri, invece, finiranno per essere farciti, cosi da diventare un ipotetico e triste dessert… ma come farcirli?

Beh, molti saranno riciclati per dar vita a dolci golosi e fantasiosi, come questi tartufi al pandoro a al panettone che vi presentiamo oggi, ricoperti da una ganache al cioccolato, futta secca tritata e farina di cocco con all’interno una golosissimo crema, bagnata con del liquore o del vino dolce.

 

Tartufi al pandoro

Ingredienti

200 grammi di pandoro
Un pochino di liquore dolce come ad esempio il Cointreau
Una tazzina di panna fresca per dolci
50 grammi di burro
100 grammi di cioccolato fondente
Una manciata di frutta secca mista a piacere a pezzetti

Preparazione dei tartufi al pandoro

  • Riducete ad un trito il pandoro, aiutandovi con una mezzaluna e semplicemente mettendolo poco alla volta in un mixer.
  • Una volta ricovate delle briciole, mettetele in una scodella e aggiungete la panna liquida e il liquore dolce, per poi amalgamare bene il tutto.
  • Formate con l’impasto una palla liscia e compatta e mettetela in un recipiente ricoperto di pellicola trasparente per poi riporla in frigorifero per almeno 30 minuti.
  • Trascorsi la mezz’ora prelevate il composto dal frigo e cominciate a prendere con le mani piccole porzioni di impasto per poi formare delle palline, poco più grandi di una noce.
  • Prendete una teglia da forno e rivestitela con carta apposita. Intanto, sminuzzate il cioccolato con l’ausilio di un coltello affilato e ponetelo in una ciotolina per poi farlo fondere a bagnomaria per cinque minuti con il burro a temperatura ambiente.
  • Quando la ganache al cioccolato sarà pronta, bagnatevi al suo interno i tartufi di pandoro, stando attenti ad immergerli solo per metà.
  • Una volta che avrete ricoperto tutti i tartufi di cioccolato, aggiungete sulla ganache anche della frutta secca mista sminuzzata e lasciate solidificare in frigo per 30 minuti circa.
  • Se volete potete utilizzare invece che del Cointreau anche del brandy, della crema di whisky o del rum.

 


Tartufi al panettone

Ingredienti per 4 persone

150 grammi di panettone
Un cucchiaio di vino dolce
Un cucchiaio di mascarpone
Cocco grattugiato
200 grammi di cioccolato fondente
Un cucchiaio di acqua
2 cucchiai di zucchero a velo

Preparazione dei tartufi di panettone

  • Sminuzzate il panettone con le mani e poi versatelo in un mixer per ottenere un trito.
  • Mettete le briciole ricavate in una scodella e aggiungete il vino dolce e il mascarpone.
  • Amalgamate bene il tutto e prelevate delle piccole porzioni di impasto con le mani, per poi formare delle palline, poco più grandi di una noce.
  • Mettete i tartufi al panettone in un piatto da portata e riponeteli in frigorifero a raffreddare per almeno 30 minuti.
  • Nel frattempo, fate fondere a bagnomaria il cioccolato fondente insieme allo zucchero a velo e un cucchiaio di acqua.
  • Preparata la farcitura dei vostri tartufi al panettone, ricopriteli completamente con il cioccolato fondente, aiutandovi con uno stecchino di legno o una pinza da cucina e poi ricopriteli completamente con della farina di cocco.
  • Fate scolare i dolcini per perdere il cioccolato fuso in eccesso e poi metteteli su di un piatto piano, ricoperto da carta da forno a solidificare in frigorifero per almeno 2 ore prima di gustarli.

 

Stampa la ricetta