Dopo la ricetta delle crocette di fichi alla calabrese, vi diamo la ricetta delle nocchette di fichi secchi alla calabrese. Le nocchette di fichi secchi non sono altro che una variazione delle crocette di fichi alla calabrese. Infatti, per formare una crocetta alla calabrese servono 4 fichi, mentre, per la nocchetta – che a preparazione terminata, assumerà la tipica forma a nocca, che nel dialetto locale significa fiocco – vi serviranno solo due fichi.

Preparazione delle nocchette di fichi secchi alla calabrese

Ingredienti: fichi secchi – scorzette di arance senza il mallo (la parte bianca più amarognola) – gherigli di noci o mandole pelate – zucchero semolato.


  1. Come per tutte le altre antiche ricette coi fichi calabresi anche le nocchette si preparano con fichi seccati al sole settembrino.
  2. Fatto ciò, bisogna spaccare i fichi a metà, nel senso della loro lunghezza, lasciandoli uniti – proprio come per le crocette – dal picciolo.
  3. Riempite i fichi tagliati a metà in entrambi le loro cavità con pezzetti di gherigli di noci o una mandorla pelata.
  4. Aggiungete a questo punto anche delle piccole striscette di buccia di arancia, private della parte bianca e ricoprite il frutto con un fichi della stessa grandezza, tagliati a metà nello stesso modo dell’altro.
  5. Non dimenticando che tutti i fichi tagliati in questo modo devono essere necessariamente lasciati uniti dal picciolo.
  6. Schiacciate le nocchette di fichi così formate con le mani e infornatele a 180°C per 10 minuti circa.
  7. Quando le nocchette saranno dorate e morbide sfornatele e zuccheratele in superficie, per poi conservale sovrapposte in scatole di latta.
  8. I fichi così preparati potranno essere conservati fino all’anno successivo o consumati come vuole la tradizione durante il periodo natalizio o ancora usate come piccoli dessert di fine pasto o dolce merenda pomeridiana.

Stampa la ricetta