Forse non tutti sanno che oltre alla panzanella classica, che tutti noi conosciamo, esiste anche la panzanella maremmana, che dalla classica differisce per alcuni ingredienti.

Vi avevo già parlato della panzanella in generale un po’ di tempo fa dicendovi che: “La panzanella è un piatto freddo, che non richiede nessun tipo di cottura. Il suo ingrediente principale è il pane raffermo e bagnato. Il cui nome proverebbe dall’unione di due termini: pane e zanella, cioè la zuppiera in toscano oppure da Panzana, cioè come i toscani chiamavano la Pappa”.

Si pensa che la panzanella ebbe origine dai contadini, che usavano utilizzare gli avanzi del periodo natalizio per preparare questo piatto – per loro generalmente pane e verdure”.

Secondo un’altra ipotesi, essa risalirebbe ai pescatori, che abbordo delle proprie barche, mangiavano del pane inumidito con acqua di mare, condito con pomodori, alio e aceto. L’attore Aldo Fabrizi, dedicò alla Panzanella toscana una poesia, che altro non era, se non un elenco degli ingredienti utilizzati per la sua realizzazione”.

Ma eccovi la ricetta della panzanella nelle sue due varianti: la panzanella classica e quella della panzanella maremmana.

La ricetta della panzanella classica

Ingredienti per 4 persone: 400 grammi di pane raffermo – 4 pomodori maturi – 2 cipolle rosse o 4 cipollotti – basilico – aceto – olio extravergine di oliva – sale.

Mettete il pane a bagno in acqua fredda per 15 minuti. Poi strizzatelo bene con le mani e sbriciolatelo all’interno di una zuppiera. Il pane dovrà risultare sciolto e non appiccicoso. Unitevi i pomodori tagliati a pezzetti, le cipolle fatte a fette sottili e il basilico fresco. Condite in ultimo la panzanella classica con: sale, aceto e pochissimo olio. Coprite la zuppiera con della pellicola trasparente e ponetela in frigorifero per una mezz’ora, quindi aggiungete ancora un poco di olio e rigirate il tutto, servendo in tavola ai commensali.

panzanella


La ricetta della panzanella maremmana

Ingredienti per 4 persone: 500 grammi di pane raffermo – 2 cetrioli piccoli – tre pomodori non troppo maturi – un cucchiaio di capperi – una cipolla rossa –  qualche foglia di insalata – una manciata di foglie di basilico fresco – aceto di vino bianco – olio extravergine di oliva – sale – pepe.

In un recipienti versate un litro e mezzo di acqua fredda e mezzo bicchiere di aceto di vino bianco. Poi, ponetevi a bagno il pane, tagliato il tre pezzi e lasciate che si ammolli senza toccarlo per circa mezz’ora. Subito dopo, strizzatelo bene con le mani e mettetelo in una zuppiera abbastanza capiente.

Tagliate le verdure in piccoli pezzi e l’insalata e il basilico a strisce sottili. Ora, fate a fettine anche la cipolla e ponetela a bagno in acqua salata almeno per un’ora, affinchè perda il suo sapore forte e quindi si spurghi.

Giunti a questo punto, unite nella zuppiera con il pane bagnato tutte le verdure – compresi i capperi sgocciolati dalla salamoia – e condite la panzanella maremmana con olio extravergine di oliva, sale e pepe fresco macinato.

Panzanella umbra


Vota la Ricetta
[Total: 0 Average: 0]

Articoli consigliati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *