l biscotti allo zenzero vengono preparati in Inghilterra, così come negli Stati Uniti e nei paesi del nord Europa per festeggiare l’arrivo del Natale. Specialmente in Norvegia o Svezia, si usa prepararli insieme ai propri cari per la mattina della vigilia di Natale o per appenderli all’albero, in sostituzione delle nostre classiche palline. Essi possono assumere varie forme, ma rappresentano sempre soggetti puramente natalizi, quali: piccoli abeti, casette, babbi natali, stelle o di classico omino, che poi vengono ricoperti con della glassa colorata o della cioccolata.

La leggenda del Ginger brad conosciuto anche come omino di pan di zenzero, narra che una volta, una vecchina e un vecchino che vivevano in una piccola, vecchia casa vicino alla strada, vollero fare qualcosa di diverso dal solito. Così la moglie del vecchietto realizzò dei biscotti di pan di zenzero, simili a piccoli omini e li mise nel forno a cuocere. Dopo un poco sentì una vocina: “Fammi uscire, fammi uscire!” La vecchina andò ad aprire lo sportello del forno e l’omino di marzapane saltò fuori. Scappò via per la cucina e corse fuori andando sulla strada prima dei due vecchietti, che gli urlavano: “Vieni qui, vieni qui, per favore! Ti vogliamo mangiare. Fermati, omino di marzapane!” ansimando, perchè non ce la faceevano più a correre. Ma l’omino di marzapane rispose cantando:

Corri corri se tu vuoi

Certo prendermi non puoi

E sai perché?

Sono tanto più veloce di te!

Presto l’omino di marzapane incontrò una mucca che gli muggì: “Sembri buono da mangiare!” ma l’omino di marzapane gli cantò:

Corri corri se tu vuoi

Certo prendermi non puoi

E sai perché?

Sono tanto più veloce di te!

La mucca corse e corse ma non poté raggiungere l’omino di marzapane. Più in là l’omino incontrò un cavallo. ” Fermati, omino” disse “Sembri buono da mangiare e io ho fame”. Ma l’omino di marzapane corse più forte. Il cavallo galoppava dietro di lui ma non abbastanza per raggiungere l’omino di marzapane. Che contava correndo:

Corri corri se tu vuoi

Certo prendermi non puoi

E sai perché?

Sono tanto più veloce di te!

L’omino di marzapane correva tantissimo ed era proprio orgoglioso delle sue capacità. Alla fine incontrò una vecchia volpe furba. “Fermati, smetti di correre, omino di marzapane!” disse la volpe leccandosi le labbra “Ho qualcosa da dirti!”. L’omino di marzapane non si fermò ma intanto cantava:

Corri corri se tu vuoi

Certo prendermi non puoi

E sai perché?

Sono tanto più veloce di te!


La vecchia volpe correva molto veloce, veloce come l’omino. Lo seguì fino giù al fiume, attraverso il bosco. L’omino di marzapane si dovette fermare per ascoltare la vecchia volpe furba che disse: “Voglio aiutarti ad attraversare il fiume. Saltami sulla coda e sarai salva e asciutta”. Così l’omino di marzapane saltò sulla coda della volpe e insieme attraversarono il fiume. Presto la volpe disse: “Per favore, puoi spostarti sulla groppa perché sei troppo pesante per la mia coda?” L’omino di marzapane obbedì.

Ma presto la volpe gli chiese di cambiare posizione: “Per favore saltami sul naso!” Ora la volpe nuotava trasportando l’omino di marzapane sul naso. Infine raggiunsero l’altra sponda del fiume. Prima di posare le zampe posteriori sulla riva del fiume la volpe fece volare l’omino per aria e aspettò che ricadesse. Intanto lei lo aspettava per accoglierlo nella sua bocca spalancata. E questa fu lafine dell’omino di marzapane.

La vera ricetta di Svezia
Ingredienti per 50 pezzi
Farina – 125 Gr.
Un tuorlo
Zucchero fine – 50 Gr.
Un pizzico di sale
Burro morbido – 100 Gr.
Cucchiai di sciroppo di zucchero – 5
Cucchiaini di zenzero in polvere – 5
Un pizzico di cannella
Un pizzico di pepe nero

Preparazione dei Gonger brad o Omini di pan di zenzero

biscottiFoderate uno stampo a cassetta con la pellicola. Poi, mescolate tutti gli ingredienti tra di loro, con l’ausilio di uno sbattitore fino a ottenere una pasta liscia e collosa, che verserete in uno  stampo da porre in freezer per 4 ore circa. Fatto questo, preriscaldate il forno a 200° C (se ventilato a 180° C. Rovesciate la pasta ghiacciata nello stampo e staccate la pellicola. Quindi, con l’aiuto di un coltello affilato, tagliate la pasta in 25 fette circa, per poi ricavare degli omini di pan di zenzero con gli appositi stampini per biscotti una volta che la pasta sarà più facile da lavorare. Distribuite i dolcetti su una placca, foderata con della carta da forno – stando attenti a non porli troppo vicini gli uni agli altri (poiché aumenteranno di dimensione). Infine, cuocete i biscotti nel forno preriscaldato per 7 minuti e lasciateli raffreddare su una gratella per dolci. Decorandoli poi con glassa di zucchero, confettini colorati e cioccolato fuso.


Vota la Ricetta
[Total: 0 Average: 0]

Articoli consigliati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *