L’insalata capricciosa è simile all’insalata russa, nel fatto di utilizzare molte verdure al suo interno che sono amalgamate dalla maionese. A differenza dell’insalata russa però, l’insalata capricciosa non utilizza verdure cotte, tagliate per lo più a dadini ma crude e tagliate alla Julienne.

L’insalata capricciosa ha subito spesso molte varianti nella sua preparazione, in molti assimilano l’insalata capricciosa all’insalata americana, Coleslaw, che però non contiene prosciutto cotto al suo interno. Altri preparano l’insalata capricciosa aggiungendo del cavolo cappuccio, altri –  come in questo caso – del sedano.

Fatto sta che l’insalata capricciosa sia come contorno, che come antipasto o addirittura come piatto unico è una delle insalate più famose e apprezzate al mondo, anche se spesso assume nomi diversi a seconda della nazione dove ci troviamo.

Ingredienti per 4 persone: 80 grammi carote – 50 grammi peperoni rossi – 80 grammi sedano –  50 grammi fontina –  60 grammi prosciutto cotto in un’unica fetta – 300 grammi maionese – sale –   1 cucchiaio aceto bianco – 1 cucchiaio senape


Preparazione dell’insalata capricciosa

Lavate le carote, i peperoni e il sedano. Privateli della buccia e dei semi – nel caso del peperone –  tagliate tutte le verdure a Julienne – a striscioline sottili. Mettete tutte le verdure in una ciotola e conditele con un pizzico di sale, l’aceto di vino bianco e la senape. Mescolate il tutto e poi tagliate il prosciutto a striscette fini, della stessa lunghezza delle verdure e la fontina a cubetti piccolissimi, che andranno aggiunti anch’essi alle verdure. Unite la maionese all’insalata capricciosa e mescolate bene.

Mettete l’insalata capricciosa in frigorifero per un’ora almeno e poi gustatela accompagnata da dei crostini di pane bianco tostato.

capricciosa

Stampa la ricetta