L’insalata russa è una delle insalate più famose al mondo. Si diffuse in Italia già dalla fine dell’800’, tanto che l’Artusi la inserì di diritto nella suo noto libro di culinaria. Vanta numerose ipotesi in merito alla sua nascita, dove la più accreditata sarebbe la seguente…

Si narra che l’insalata russa sarebbe stata creata nell’800 da Lucien Olivier – un cuoco francese nato in Belgio – ai tempi in cui prestava i suoi servigi a Mosca e precisamente nelle cucine del lussuoso ristorante Hermitage, nel quale preparava piatti di tradizione francese, modificati secondo i canoni culinari francesi. L’insalata russa divenne così il piatto che più rappresentava l’Hermitage.

Si dice che l’insalata russa di quei tempi avesse in sé ingredienti molto diversi da quelli adoperati oggi in Italia. L’insalata russa infatti non veniva preparata con verdure cotte come: piselli, patate, carote e cetrioli ma con ad esempio: carne fredda, lingua fredda, salsiccia, prosciutto, tartufo, aspic e decorazione di capperi e filetti d’acciughe sotto sale.

Il locale tentò in tutti i modi di tenere la ricetta segreta, ma all’inizio del XX secolo il suo dipendente che andò a lavorare altrove, rivelò la ricetta al suo capo che la ripropose con un altro nome: “Stolychny” o insalata della capitale, ma la ricetta non ottenne lo stesso successo, perché nel riproporla si adoperarono ingredienti più scadenti. Via via la ricetta si diffuse sempre più, subendo nel tempo sempre maggiori rivisitazioni, sino a diventare l’insalata russa che conosciamo oggi.

Alcuni pensano addirittura che l’insalata russa nacque in Italia e che il termine “russa” non si riferirebbe alla Russia, come patria di provenienza dell’insalata, ma al “servizio alla russa”, ossia un tipo di pasto in cui le portate vengono servite tutte insieme sulla tavola.


Come sia nata l’insalata russa veramente è un mistero, ma si sa che l’insalata russa è un antipasto o piatto unico, molto colorato, fresco e molto gradito sulle nostre tavole sia alla sera della vigilia di Natale che in estate.

Ecco la ricetta dell’insalata russa, così come la conosciamo oggi.

Ingredienti (per 6 persone): 300 gr di carote – 300 gr di piselli –  400 gr di patate – 300 gr di maionese –  olio d’oliva – un cucchiaio di aceto di vino bianco – sale.

Contenuti dell'articolo

Preparazione dell’insalata russa

Sbucciate e tagliate le patate e le carote a cubetti, per poi lessare separatamente, patate, carote e piselli in acqua bollente per 10 minuti. Scolate le verdure, mettetele in una ciotola e fatele raffreddare, per poi condirle con olio d’oliva, aceto bianco – un filo – una presa di sale e la maionese. Mescolate bene l’insalata russa e portatela in tavola.

Insalata russa

 


Vota la Ricetta
[Total: 0 Average: 0]

Articoli consigliati

1 commento

  1. […] capricciosa è simile all’insalata russa, nel fatto di utilizzare molte verdure al suo interno che sono amalgamate dalla maionese. A […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *