La marmellata di peperoncini alla calabrese è una conserva nata, relativamente di recente, in Calabria. Si prepara generalmente nel periodo estivo, quando nel territorio abbondano i peperoncini dal colore rosso intenso e piccanti che fanno bella mostra di sè sui davanzali e sui balconi, in vasi in cui si presentano a grappolo.

Come usare la marmellata di peperoncini alla calabrese

Ideale da servire in taglieri di salumi e formaggi misti, si presta molto bene ad essere abbinata con formaggi molli, come, ad esempio: la ricotta al naturale o affumicata, lo stracchino, la robiola, la crescenza. Che hanno la caratteristica di smorzarne un po’ la piccantezza.

Per chi invece ama i sapori forti può abbinare questa marmellata densa con dei formaggi stagionati, tipo il pecorino che ne esalterà ancor di più il gusto, facendovela assaporare in tutta la sua pienezza.

Potete inoltre utilizzarla come accompagnamento a piatti di carne o pesce, metterla su focacce bianche, bruschette calde, aggiungerla a crostate e torte al cioccolato o semplicemente spalmarla su fette di pane fresco.

Come conservare la marmellata di peperoncini piccante

La marmellata di peperoncini alla calabrese si conserva da un lasso di tempo che va dai 6 mesi a un anno, a patto che il sottovuoto sia avvenuto correttamente e i barattoli siano conservati in un luogo fresco e asciutto, al riparo da fonti di luce e calore.

Prima di gustare la vostra marmellata poi, attendete sempre almeno 2-3 settimane prima di consumarla.  E una volta che aprirete il barattolo conservatelo in frigo ben chiusa e consumatela entro 3 o 4 giorni al massimo dall’apertura.

Per realizzare questa la marmellata di peperoncini piccanti si utilizzano in parte anche i peperoni che gli daranno corpo e smorzeranno leggermente il piccante, lo zucchero che gli conferirà una nota agrodolce, mentre, l’aggiunta del vino servirà a renderla ancor più saporita.

Alcuni consigli:

  • quando lavorate i peperoncini piccanti utilizzate sempre dei guanti in lattice e non strofinatevi gli occhi.
  • Rimuovete sempre i semi e la parte bianca dei peperoni per una migliore digeribilità.

Marmellata di peperoncini alla calabrese


 

Ingredienti per 4 persone

200 grammi di peperoncini rossi piccanti
500 grammi di zucchero semolato
800 grammi di peperoni rossi
50 ml di vino rosso
un pizzico di sale grosso

Preparazione della marmellata di peperoncini alla calabrese

  • Lavate i peperoncini e i peperoni rossi sotto il flusso dell’acqua corrente fredda e eliminatene i piccioli, i semi e i filamenti bianchi interni.
  • Prendete quindi una pentola capiente e metteteci dento i peperoni e i peperoncini tagliati a tocchetti più o meno della stessa dimensione, in modo da avere una cottura abbastanza uniforme.
  • Unite, il sale, lo zucchero semolato e il vino, lasciando cuocere il tutto per circa un’ora a fiamma bassissima e con coperchio.
  • Trascorso questo tempo mettete gli ortaggi nel passaverdure, ricavandone solo la polpa senza quindi le bucce.
  • Rimettete la marmellata di peperoncini calabrese nuovamente sul fuoco e lasciatela cuocere ancora per trenta minuti, fino a quando non si addenserà.
  • Versate infine, la marmellata in vasetti di vetro, sigillateli e sterilizzateli bene prima di conservarli in un luogo fresco e asciutto.Marmellata di peperoncini alla calabrese
Vota la Ricetta
[Total: 0 Average: 0]