L’epifania è la festa dei bambini, ma anche dei più golosi. Si racconta che nella notte tra il 5 e il 6 gennaio, una vecchina a cavallo della sua scopa solchi i cieli per calarsi nei camini delle case, per riempire le loro calza con caramelle, lecca lecca, dolciumi, ma anche, come tradizione vuole, con frutta secca e mandarini, piccoli giochi e per i più monelli, quelli che durante l’anno proprio non hanno ascoltato la propria mamma, con cenere e carbone. Oggi, visto che i tempi sono cambiati e che il carbone non è così semplice da reperire come un tempo, il carbone è diventato dolce. Da comprare nei supermercati o da preparare in casa, come indicato in questa ricetta.

Ingredienti per la glassa
Gocce di limone – 4
Coloranti alimentari in polvere – 5 grammi
Alcol puro – 10 grammi
Un albume d’uovo
Zucchero a velo – 300 grammi
Ingredienti per lo sciroppo:
Colorante alimentare nero – 5 grammi
Acqua – 100 grammi
Zucchero semolato – 300 grammi


Preparazione del carbone dolce della Befana
Mettete gli albumi in un recipiente, le gocce di limone e con l’ausilio di una frusta iniziate a montare il tutto. Ora, aggiungete pian piano lo zucchero a velo, l’alcol e il colorante alimentare nero in polvere.
Quando otterrete una glassa densa e scura, prendete un pentolino dal fondo spesso in acciaio e ponetevi acqua e zucchero semolato girando velocemente. Fate bollire il tutto, e quando lo zucchero sarà imbiondito incorporate altro colorante nero e mescolate velocemente il tutto, in modo di avere un colore uniforme. Intanto, riscaldate due cucchiai di glassa in microonde e metteteli nello sciroppo mescolate in fretta e versate in uno stampo dal bordo alto ricoperto da carta da forno.
Una volta nello stampo e lasciandolo riposare, il composto si raffredderà e aumenterà di volume. Quando sarà pronto rovesciate lo stampo e tagliatelo in pezzi piuttosto grossi con l’aiuto di un coltello da cucina.
Vi ricordiamo che, Il carbone dolce della befana si conserva fino ad un mese al riparo dall’umidità, ben chiuso in un sacchetto di plastica o una scatola di latta.

carbone dolce

Stampa la ricetta