Crema fritta alla veneta di Carnevale

La Crema fritta è un dolce fritto e zuccherato preparato nel veneto nel periodo che va da Natale a Carnevale. Questo dessert a forma di losanga o di quadrati, può essere consumato a fine pasto, sia freddo che caldo e accompagnato, come tradizione vuole, con del vino passito che ne esalterà ancora maggiormente il sapore.

La ricetta dell’antica Crema fritta veneta di Carnevale!

Ingredienti: 200 grammi di farina – 80 grammi di zucchero – 5 uova – un limone – un litro di latte – 100 grammi di pangrattato – olio di semi di arachidi – zucchero semolato


Con l’aiuto di un cucchiaio di legno montate i tuorli d’uovo con lo zucchero semolato. Poi, unite la farina, la parte gialla della buccia di limone grattugiata e pian piano, unitevi anche il latte. Travasate il composto in una teglia e a fuoco dolce fate rapprendere la crema.

Mescolate di continuo, sino all’ebollizione della stessa, che deve essere lenta. Passati 5 minuti versate la crema all’interno di una terrina bagnata o su un piano di lavoro di marmo e livellatela con l’ausilio della lama di un coltello.


Quando la crema fritta alle veneta sarà completamente fredda tagliatela a rombi. Passate ora i rombi ottenuti nell’albume sbattuto e poi nel pangrattato. Fate friggere la crema fritta alla veneta in abbondante olio caldo e una volta che saranno belli coloriti, prelevate dalla padella i rombi con una schiumarola e poneteli su di un piatto in cui avrete messo della carta assorbente. Spolverizzate la crema fritta alla veneta con dello zucchero semolato e servitela in tavola ancora calda.

Crema fritta alla veneta

Facebook


Questo articolo è stato letto 806 volte.


Leggi anche...