Dite autunno e vi verrà in mente di cucinare delle tagliatelle o pappardelle ai funghi. Meglio, se le tagliatelle sono quelle fatte in casa, con pasta fresca tirata ad arte, come solo le massaie italiane sanno fare. Un pasta fresca ruvida, che assorba bene il condimento, semplice, fatto con funghi porcini, prezzemolo, aglio, cipolla, vino bianco, alio, sale e pepe, come la tradizione vuole.

Ingredienti
Tagliatelle fresche – 500 grammi
Funghi porcini – 500 grammi
Prezzemolo – un ciuffo
Aglio – 2 o 3 spicchi
Una cipolla media
Vino bianco – mezzo bicchiere
Olio extravergine d’oliva q.b
Sale q.b.
Pepe q.b.

Preparazione delle tagliatelle ai funghi porcini
Lavate e pulite i funghi porcini. Tritate finemente il prezzemolo, l’aglio e la cipolla e soffriggete in una padella con l’olio a fuoco molto dolce. Intanto, sfumate con mezzo bicchiere di vino bianco e una volta evaporato aggiungetevi i funghi tagliati a fettine. Salando, pepando e coprendo con un coperchio. Fatto ciò, fate cuocere il tutto a fuoco lento per 10 minuti.
Ora salate e mettete a bollire l’acqua salata, nella quale cuocerete le tagliatelle. Una volta pronte, scolatele, lasciandovi un poco di acqua di cottura, amalgamandole ai funghi porcini e cospargendole di prezzemolo fresco. Rigirate tutti gli ingredienti ancora una volta e servite in tavola.


Tagliatelle ai funghi porcini

Stampa la ricetta