Oggi vi parliamo della vera ricetta calabrese delle chinule. Questi golosi dolcetti ripieni di ricotta (alla maniera più tradizionale), sono uno dei dolci prediletti dalle massaie di Calabria, per concludere nel migliore dei modi gli sfarzosi pranzi e cene natalizie dei calabresi o da offrire ai proprio ospiti.

Le chinule si chiamano così perché sono “Chine” ovvero ripiene. Ripiene di ricotta, di marmellata di uva o di golosa Nutella. Le chinule calabresi sono famose per la loro classica e particolare forma a mezza luna. Hanno un impasto leggero e aromatizzato con una spruzzata di vermut bianco e una volta ripiene e chiuse a mezza luna appunto vengono fritte in padella e spolverizzate di zucchero a velo.

Ma in Calabria non esistono solo le chinule da preparare a Natale. Esistono tra l’altro anche le chinullille, una versione ridotta, per così dire delle più rinomate chinule. Ma vediamo come preparare le chinule con i suoi tre ripieni: alla ricotta, con marmellata d’uva e con la Nutella.

Ingredienti per le chinule alla ricotta: Per l’impasto : 6 uova – 1 Kg di farina 00’ –  zucchero semolato a piacere – 150 grammi di strutto o margarina o burro – una spruzzata di vermut bianco – buccia di un limone grattugiato. Per la farcia: 100 grammi di zucchero a velo – 500 grammi di ricotta fresca- 200 grammi di zucchero – cannella a piacere. Olio per friggere.




Preparazione delle chinule alla ricotta calabresi

Impastate bene tra loro tutti gli ingredienti del ripieno e lasciatelo a riposare per almeno due ore in un luogo fresco. Nel frattempo preparate la pasta per le chinule. Sul piano di lavoro fate la classica fontanella con la farina e mettetevi al suo interno le uova e lo zucchero semolato, il burro liquefatto, il vermut bianco e la buccia del limone grattugiato, cominciando a impastare per ottenere una bella pasta morbida e consistente.


A questo punto, stendete l’impasto con l’aiuto di un mattarello per ottenere un impasto non eccessivamente sottile. Ora prendete un bicchiere di vetro (tipo quello della Nutella) e capovolgetelo sull’impasto, comprimendolo e rigirandolo leggermente su se stesso per ottenere dei cerchi di pasta, che poi riempirete con il composto di ricotta, preparato precedentemente e spennellatene completamente i bordi con bianco d’uovo sbattuto, perché la pasta si chiuda bene su se stessa.  Richiudete a mezza luna la chinula e con i rebbi di una forchetta sigillatene bene i bordi, così da avere anche un bellissimo bordino sul dolcetto e impedendo che la ricotta fuoriesca durante la frittura della chinula.

In ultimo friggete le chinule in padella, facendole dorare da entrambi i lati e mettete su della carta assorbente da cucina per perdere l’olio in eccesso e poi mettetele in un piatto da portata cospargendole di zucchero a velo setacciato.

chinule-calabresi



Il ripieno con mostarda d’uva o con Nutella

Se volete preparare delle chinule ripiene di mostarda di uva, vi basterà semplicemente sostituire il ripieno di ricotta con una cucchiaiata di mostarda d’uva per ogni singola chinula.

Lo stesso vale per il ripieno alla nutella. Al quale però bisognerà fare un po’ più di attenzione. In quanto per riempire una singola chinula dovrete mettere un pò di meno di una cucchiaiata di Nutella. In quanto il ripieno di Nutella tende a fuoriuscire con più facilità dalla chinula, durante la frittura della stessa.

Stampa la ricetta