Il morsello, o murseddu, è un tipico piatto calabrese. In particolare, di Catanzaro. È a base di maiale e si cucina con la trippa, il fegato, il cuore e la milza del suino. Va mangiato bollente e si gusta al meglio con il pane appena sfornato o in un panino. La trippa va tagliata a listarelle e poi cotta in casseruola con olio. È piccante e infatti, durante la cottura, vanno aggiunti peperoncino e origano. Vendiamo nello specifico quali sono gli ingredienti e come di prepara questo gustoso secondo che, vista la “pesantezza” e le calorie, può essere benissimo anche un primo o un piatto unico.

morselloGli ingredienti: 500 g di trippa lessata, 250 g di fettine di fegato, 250 g tra cuore e milza, 250 g di guanciale a fettine, 1 bicchiere di vino rosso, 500 g di pomodori rosso, 40 g di concentrato di pomodoro, 2 foglie di alloro, 2 chiodi di garofano, Olio, Peperoncino, 400 g di pasta di pane lievitata, Sale e pepe q.b.


La preparazione: in un tegame fate scaldare bene due cucchiai d’olio e fate sciogliere il guanciale tritato. Aggiungete l’alloro e i chiodi di garofano e, subito dopo la trippa tagliata a listarelle, il fegato, il cuore e la milza. Mescolate per bene e, dopo qualche minuto, spruzzate con il vino, facendolo evaporare. Poi aggiungete i pomodori, salate, pepate e cuocete a fuoco molto lento per circa un’ora. Togliete l’alloro e i chiodi di garofano, e aggiungete il peperoncino. Nel frattempo preparate le pitta. Fatto ciò tagliatela calda in più pezzi, apriteli “a libro” e farcite con il ripieno. Buon appetito.

Stampa la ricetta