La pitta calabrese al purgatorio racchiude in se ingredienti calabresi che più calabresi non si può, come: peperoncino piccante, patate, pomodori di Belmonte, melenzane, cipolla di Tropea, peperoni e basilico, insieme all’olio di oliva, che cucinati tutti insieme in padella daranno luogo al ripieno che andrà a imbottire la nostra tipica ciambella di pane, che nel dialetto calabrese viene chiamata “Pitta”, appunto.

La pitta al Purgatorio o china, alla calabrese, un tempo era il pasto dei contadini, che in previsione della loro lunga giornata di lavoro la preparavano per poi mangiarla nei campi. Anche i muratori però non disdegnavano di portarla con se, per un pasto fugace “sul lavoro”.

Ingredienti: Una pitta calabrese o ciambella di pane bianco – un peperone rosso grande – una melanzana grande – un pomodoro di Belmonte – 5 patate – mezza cipolla di Tropea – olio di oliva – un peperoncino rosso e piccante di Calabria – basilico – sale.

Ricetta della pitta Calabrese al Purgatorio o china

Fate a pezzettini la cipolla di Tropea e mettete in una padella con un poco di olio extravergine di oliva, cuocendola a fiamma bassa. Dopo, sciacquate e tagliate il pomodoro di Belmonte a dadini e mettete anch’essi in padella con la cipolla a cuocere per una decina di minuti, salando il sugo.


Lavate, pelate, e tagliate a dadini le patate. Successivamente, lavate, privando dei semi interni e filamenti vari i peperoni e le melanzane, tagliando anche quest’ultime a dadini. Adesso, prendete una seconda padella e mettetevi un poco di olio di oliva, cuocetevi le patate, le melanzane e i peperoni a tocchetti, aggiungendovi 6 foglie di basilico trite, peperoncino rosso piccante calabrese, tagliato a pezzetti e un pizzico di sale. Quando le verdure saranno quasi cotte mettetele in padella insieme ai pomodori e terminate la cottura per altri 20 minuti sui fornelli, mescolando spesso.

Una volte che le verdure saranno pronte, tagliate la ciambella di pane in due parti – nel senso della larghezza – eliminando buona parte della mollica interna e riempitelo con il ripieno di verdure. Ricoprite la ciambella di pane con l’altra sua metà e tagliatela a fette abbastanza spesse prima di gustarla calda.

ciambella-ripiena-alla-calabrese-pitta

Stampa la ricetta