La polenta fritta con le bietole faceva parte della dieta della vita povera dei contadini di un tempo, che spesso e volentieri, per le loro cene preparavano la polenta fatta di farina di mais o di castagne – che in questo caso era molto più dolce – accompagnandola con della salsiccia, oppure dei funghi, o delle verdure – coltivate nei loro orti – come le bietole.
Ingredienti per 4 persone:
Farina di mais – 300 Gr.
Un litro di brodo vegetale
Burro aromatizzato al pepe – 100 Gr.
Bietole – 750 Gr.
Scalogni – 6
Pelati – 200 Gr.
Erbe aromatiche tritate (origano, basilico, rosmarino) – 2 cucchiai
Olio di oliva – 4 cucchiai
Paprika
Sale
Pepe
Olio per friggere
Procedimento di preparazione della polenta fritta con le bietole
Incorporate la farina nel brodo vegetale bollente, aggiungendo il burro e il sale e cuocendo a fuoco medio per circa 10 o 15 minuti, non dimenticando di mescolare di tanto in tanto il composto. Quando la polenta sarà pronta, rovesciatela su un piano di lavoro e lasciatela raffreddare leggermente, prima di formare un rotolo e tagliarla a fette. Intanto, pulite e lavate le bietole, avendo cura di eliminare le nervature, per poi tagliare i gambi e le foglie verdi a pezzetti. Scottate il tutto in acqua bollente salata per 4 – 5 minuti e scolatele bene con una schiumarola. Nel frattempo, pelate e tritate finemente gli scalogni, facendoli rosolare in olio d’oliva caldo per 4 – 5 minuti, insieme alle bietole, i pelati e le erbe. Infine, insaporite le verdure con sale, pepe e paprika, per poi riporle nei piatti da portata, congiuntamente alle fettine di polenta, fritte in olio bollente.


la polenta fritta con le bietole


Vota la Ricetta
[Total: 0 Average: 0]

Articoli consigliati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *