Gli spaghetti ai ricci di mare sono un piatto della gastronomia siciliana. Gli spaghetti ai ricci di mare vennero in auge in epoca abbastanza recente, anche se già, la salsa ai ricci di mare esisteva in tempi antichissimi, tanto da essere menzionata nelle Satire di Orazio. Apprendiamo infatti che: «Curtillo mostrò il modo di insaporire la salsa con uova di ricci spaccati in due, e con il loro liquido che è migliore di qualsiasi salamoia». Gli spaghetti ai ricci di mare sono un primo semplicissimo da preparare in primavera e estate, che non fa uso di grandi condimenti, bastano infatti degli spaghetti, dei ricci di mare – quelli più rossi per così dire – un ciuffo di prezzemolo, dell’aglio, del sale e dell’olio extravergine di oliva.

Ma vediamo, con esattezza come si preparano gli spaghetti ai ricci di mare.

Ingredienti per 4 persone: 400 grammi di spaghetti – 40 ricci di mare – un ciuffo di prezzemolo – 2 spicchi di aglio – sale – olio extravergine di oliva.


Preparazione degli spaghetti ai ricci di mare

Aprite i ricci di mare e con l’aiuto di un cucchiaio prelevatene i frutti interni per poi metterli in una ciotola. Ora prendete una padella e mettetevi dell’olio per poi farvi soffriggere gli spicchi di aglio. Intanto fate cuocere gli spaghetti in acqua salata e quando saranno pronti scolateli al dente e fateli saltare nell’olio con l’aglio in padella. Mescolate bene tra loro gli ingredienti e togliete la padella dal fuoco aggiungendo i ricci di mare. Amalgamate bene gli spaghetti ai ricci di mare rigirandoli con cura e spolverate la pasta con del prezzemolo lavato, asciugato e tritato.

spaghetti


Vota la Ricetta
[Total: 0 Average: 0]

Articoli consigliati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *