La pizza ai frutti di mare fa venire l’acquolina in bocca a molti. Allora perché, non prepararla in casa? E’ molto più facile di quello che pensate! Dopo aver sperimentato la pizza Capricciosa, le pizzette prosciutto crudo e rucola e persino le olive nere al forno per condire la pizza proposte da noi della Cucina di Bacco, cimentatevi anche nel preparare la pizza ai frutti di mare e diteci come vi è venuta.

Dovete sapere che la pizza – parola derivata da “Pitta” –  ha origini lontane, già nel 1500 si parlava di questa specialità conosciuta poi in tutto il mondo, ma che solo gli italiani e in particolar modo i napoletani sanno fare in modo eccellente. Negli antichi sobborghi di Napoli la focaccia di pane veniva chiamata pizza. Per rendere golosa la classica schiacciata gli chef di Napoli iniziarono a metterci sopra il lardo, il sale grosso e aglio o il caciocavallo e basilico. Solo più tardi fu trasformata nella versione odierna, cosparsa di olio, pomodoro e formaggio.

Ingredienti per una teglia rotonda: Pasta lievitata – salsa di pomodoro – 100 grammi di calamari (già pronti per la cottura) – 200 grammi di gamberi freschi già puliti e sgusciati – un mazzetto di basilico – 100 grammi di vongole (in boccetta di vetro) – 3 cucchiai di olio di oliva – 3 cucchiai di pecorino grattugiato – sale – pepe.


Preparazione della pizza ai frutti di mare

Preparate la pasta lievitata e la salsa di pomodoro come indicato precedentemente nella ricetta della pizza capricciosa fatta in casa e mettetela a riposo. Intanto, lavate i calamari, asciugateli e fateli cuocere per circa 5 minuti in un po’ di acqua, per poi scolarli e passarli sotto l’acqua fredda corrente. A questo punto, scolateli nuovamente per poi sciacquare e scolare anche le vongole.

Portate il forno a 200°C (se ventilato a 180°C) e stendete la pasta per pizza per poi adagiarla in una teglia unta di olio, alla quale coprirete con l’impasta le pareti e nella quale farete riposare il composto per un po’ di tempo prima di ricoprirlo di sugo al pomodoro e aggiungervi, i gamberi, le vongole e i calamari.

Infine, lavate, asciugate e tritate il basilico grossolanamente, distribuendolo sulla pizza. Salate, pepate e aggiungetevi il pecorino grattugiato (o se preferite della mozzarella a pezzetti) e l’olio d’oliva restante.  Infornate il tutto per 15 minuti circa.

pizza ai frutti di mare

Stampa la ricetta