Che ne dite di due spaghetti con le arselle?

Gli spaghetti con le arselle, preparati secondo la ricetta toscana, sono molto semplici da fare. Com’è facile intuire, per portare in tavola questo piatto nel modo ottimale, bisogna comprare dal proprio pescivendolo di fiducia delle arselle freschissime.

 

Arselle o vongole?

Per chi non le conoscesse, le arselle non sono altro che le comuni telline, ossia dei frutti di mare. In molti – sbagliando – le confondono con le vongole, ma a guardar bene le due hanno molte differenze. Le arselle o telline, infatti, abbondano sotto la sabbia e vivono a quindici metri di profondità, hanno una forma piatta e allungata, quasi ovale e sono grandi solo 2 o 3 centimetri; mentre le vongole vivono a dodici metri di profondità e hanno una forma più arrotondata, la cui superficie esterna può essere liscia o rigata.

 

Cucinare le arselle

Le arselle si sposano con tutti i tipi di pasta, sia corta che lunga, anche se la tradizione versiliese le vuole accompagnate da un bel piatto di spaghetti. Gli spaghetti con le arselle sono infatti un primo piatto tipico dei giorni di festa – quindi anche per Capodanno – quando per tradizione i molluschi e i frutti di mare si preparano in mille modi, gustati con un bel bicchiere di vino bianco di qualità.

Prima di preparare questa buonissima ricetta, vi raccomandiamo di far spurgare bene le arselle, mettendole in una capiente ciotola, colma di acqua fredda salata, meglio se di mare, per una giornata intera, cambiando più volte l’acqua in cui sono immerse.

 

Ingredienti per 4 persone

400 grammi di spaghetti
un chilo di arselle
500 grammi di pomodori pelati
uno spicchio di aglio
una cipolla
mezzo bicchiere di vino bianco
prezzemolo
sale e pepe q.b.


 

Come preparare gli spaghetti con le arselle

  • Lavate accuratamente le arselle sotto acqua fredda corrente e fatene aprire circa 700 grammi in una padella sulla fiamma.
  • Mettete da parte il loro liquido di cottura.
  • Sgusciate tutte le arselle.
  • Fate soffriggere la cipolla, precedentemente tritata in una padella capiente e poi unitevi anche le arselle, bagnandole con vino bianco, che andrà fatto evaporare per bene.
  • Ora, aggiungetevi anche i pomodori pelati tritati in modo grossolano, il prezzemolo trito e l’aglio.
  • Salate e pepate, proseguendo la cottura unendovi il liquido delle arselle conservato precedentemente, ben filtrato con l’aiuto di un colino, sul quale avrete nesso una garza a maglie strette.
  • A condimento quasi pronto, aggiungete anche le arselle col guscio e fatele aprire in padella con gli altri ingredienti.
  • Intanto cuocete le pennette in abbondante acqua salata e una volta che saranno cotte e al dente scolatele, facendole insaporire nella padella con le arselle.

 

Stampa la ricetta