La frittata di spaghetti farcita napoletana è la variante più ricca e saporita della classica frittata di spaghetti, preparata per il Carnevale e realizzata solitamente solo con uova e abbondante formaggio grattugiato.

La frittata di spaghetti farcita napoletana viene preparata invece, non solo con le uova e il pecorino grattugiato fresco e naturalmente spaghetti avanzati dal giorno precedente, ma anche con dei cubetti di mozzarella o di caciocavallo affumicato e dadini di pancetta o guanciale.

Com’è nata la frittata di spaghetti o frittata di maccheroni napoletana

La frittata di spaghetti napoletana, conosciuta dalla gente del luogo con il nome di frittata di maccheroni è nata nel dopoguerra come pietanza di riciclo, per far in modo che gli spaghetti preparati il giorno precedente alla sua preparazione non venissero buttati.

Così facendo le famiglie campane – in un periodo storico in cui era la fame e la povertà a farla da padrone – riducevano al minimo gli sprechi, riuscendo anche a sfamare la propria famiglia al meglio.

La “frittat’ e maccarun”, come viene chiamata nel dialetto napoletano, era il pranzo tipico del muratore di un tempo, la colazione perfetta per lo studente che andava in gita scolastica o una delizia da portare al mare, come tradizione napoletana vuole.

Dal sud Italia, questa frittata è diventata nota anche nel nord Italia, grazie agli emigranti napoletani che si sono trasferiti al nord per lavoro nel periodo del dopoguerra e oltre.

Come si fa la frittata di spaghetti napoletana

Esistono due tipologie di frittata di spaghetti, quella bianca preparata come detto con i soli spaghetti, uova e pecorino grattugiato fresco e quella rossa alla cui versione tradizionale va aggiunta la passata di pomodoro, meglio se cucinata con un po’ di ragù napoletano.

Alla versione base – che poi è quella bianca – poi si può aggiungere della pancetta o del guanciale e anche dei dadini di mozzarella o del caciocavallo affumicato o persino dei piselli ripassati in padella, così da avere una frittata di spaghetti farcita.

Per una frittata morbida poi potete optare per l’uso di bucatini, mentre per una frittata più croccante degli spaghetti.

Se volete utilizzare, invece, della pasta corta tipo pennette e simili, ricordate di usare più uova che con gli spaghetti, ciò garantirà di avere una frittata più compatta.

Come fare una frittata di spaghetti perfetta

Per fare una frittata di spaghetti perfetta ci sono pochi semplici accorgimenti da seguire.

  • Per una padella del diametro di 28 – 30 cm di diametro e 300 o 350 grammi di spaghetti vi occorreranno 5 o 6 uova. Perché una buona frittata di spaghetti deve essere bella alta…
  • Se utilizzate altri formati di pasta le uova dovranno essere superiori a 6.
  • E’ preferibile usare una padella antiaderente.
  • Cuocete sempre la frittata in modo da fargli avere una crosticina dorata dai due lati, proseguendo poi la cottura col coperchio e a fiamma bassa per un altro pochino per far in modo che sia ben cotta anche all’interno.

Ora che conoscete tutti i trucchi vediamo come si fa la frittata di spaghetti farcita napoletana, ricordandovi di portarla con voi per le vostre gite fuori porta e per il picnic di Pasquetta!


Ingredienti per 4 persone

5 uova
300 grammi di spaghetti
200 grammi di mozzarella
100 grammi di guanciale o pancetta
Pecorino grattugiato
Olio extravergine di oliva
Sale
Pepe.

Preparazione della frittata di spaghetti farcita con pancetta

  • Prendete una padella antiaderente e mettetevi al suo interno la pancetta oppure il guanciale, facendola soffriggere senza aggiunta di olio.
  • Intanto fate cuocere gli spaghetti in abbondante acqua leggermente salata.
  • In una scodella capiente sbattete bene le uova.
  • Aggiungete quindi un po’ di sale, pepe macinato dal mulinello, la pancetta o il guanciale – con tutto l’olio che avrà sprigionato in fase di cottura – una manciata di pecorino grattugiato fresco e la mozzarella tagliata a cubetti e sgocciolata dal siero in eccesso.
  • Quando gli spaghetti saranno pronti, scolateli ancora al dente e metteteli nella ciotola insieme alle uova e alla pancetta, amalgamando tutti gli ingredienti tra loro.
  • Se ve ne fosse bisogno potete unire al composto anche un altro uovo.
  • In una padella da 20 cm di diametro circa fate scaldare dell’olio extravergine di oliva e quando è giunto alla temperatura giusta versatevi il tutto.
  • Fate dorare la vostra frittata di spaghetti farcita napoletana da entrambi i lati, per circa 5 minuti per lato.
  • A frittura ultimata, deponete la frittata napoletana di spaghetti con pancetta su un piatto piano ricoperto da carta assorbente da cucina e tagliatela a fette, prima di gustarla ancora calda e filante.
Stampa la ricetta