Panzerotti con provolone piccante e prosciutto cotto: la ricetta e la sua storia e le sue origini

I panzerotti con provolone piccante e prosciutto cotto sono solo uno dei classici in cui queste prelibatezze soffici all’interno e croccanti all’esterno si possono farcire. Noi della Cucina di Bacco ad esempio, ve ne abbiamo proposti svariati: la vera ricetta con mozzarella, i panzerotti con carne trita e verdura ecc. Ma ancora potete farcire i vostri panzerotti fatti in casa anche con ricotta e salame o semplicemente formaggio a pasta filata.

Il Panzerotto nasce in Puglia ma ancora oggi se ne contendono il primato i napoletani che lo chiamano Panzarotto. Il Panzerotti si chiama così per via di quel suo rigonfiamento a mezza luna, simile a una “Panza” in dialetto napoletano e pugliese, ovvero pancia. Il panzerotto nasceva dalla tradizione della cucina più povera pugliese, quando con la rimanenza della pasta del pane venivano cotte queste piccole mezzelune con pezzi di formaggio e pomodori.

I panzerotti vengono spesso confusi con i calzoni che a differenza dei panzerotti sono cotti al forno invece che fritti. In origine il panzerotto nasce dalla cucina povera pugliese che utilizzava le rimanenze dell’impasto del pane per fare i panzerotti, farcendoli con pomodoro e mozzarella.

Ingredienti per 4 persone: un cucchiaio di prezzemolo tritato – 30 grammi di parmigiano grattugiato – 50 grammi di prosciutto cotto – 100 di provolone piccante – 35 grammi di burro – 3 uova – 200 grammi di farina – olio per friggere – sale – pepe.

Preparazione dei panzerotti con provolone piccante e prosciutto cotto

Setacciate la farina in un recipiente – facendo la classica fontana e salate. Intanto, sgusciate due uova, separando gli albumi e i tuorli e mettendo nella fontana di farina i due tuorli insieme al burro a fiocchetti. Impastate il tutto, cercando di avere un composto omogeneo e fate riposare per 20 minuti. Ricordatevi che se l’impasto fosse troppo denso, dovrete aggiungere dell’acqua.

Ora tagliate a striscioline il prosciutto cotto e il provolone a dadini e amalgamate il tutto, aggiungendo anche l’uovo rimasto, il parmigiano grattugiato, il sale, il prezzemolo tritato e il pepe.

Stendete la pasta – con uno spessore di circa 5 mm – e ottenete dei cerchi di 13 cm di diametro, che riempirete con il composto di prosciutto e provolone per poi formare delle mezzelune con l’impasto, schiacciando bene i bordi e spennellando la superfice della pasta con un albume sbattuto.

Infine, fate scaldare dell’olio in una pentola con i bordi alti e fatevi friggere i panzerotti da tutti e due i lati, fino a quando avranno assunto un bel colore dorato. Mettete della carta assorbente da cucina su un piatto da portata e adagiatevi i panzerotti, così che perdano l’olio in eccesso e serviteli in tavola.

panzerotti


Facebook

Questo articolo è stato letto 1.199 volte.


Leggi anche...