Arancini marchigiani di Carnevale: la ricetta tradizionale

Conoscete la ricetta degli arancini marchigiani di Carnevale?

Gli arancini marchigiani di Carnevale non sono certo degli arancini ripieni di riso… anche perché, quelli si sa, sono originari siciliani! Gli arancini delle Marche sono dei dolcetti fritti di Carnevale, molto friabili e semplici da realizzare. Si preparano ottenendo una sfoglia di pasta sulla quale si distribuisce zucchero semolato e scorza di arancia grattugiata. Poi la sfoglia viene arrotolata su se stessa e subito dopo tagliata a fette, in modo da ottenere delle girelle. Le girelle vengono fritte e passate nel miele.


Gli arancini prendono il loro nome dalla tradizione di mettere nel loro impasto la buccia delle arance grattugiate, ma esiste anche un’altra versione di questi dolcetti che fa uso della scorza di limone grattugiata e che vengono perciò chiamati limoncini.

Tipici di Ancona e provincia, gli arancini di Carnevale si preparano oggi in tutte le Marche, sia nelle case private che nei forni e nelle pasticcerie locali. Assumono anche il nome scherzoso di Fichette – nella zona del Montauro – così come scherzoso è il periodo in cui si preparano, fino a giungere al nome di Datteri di Carnevale.


 

La ricetta degli arancini marchigiani di Carnevale

Ingredienti per 4 persone: 50 grammi di burro – 600 – grammi di farina 00’ – 250 ml di latte – 260 grammi di zucchero semolato – scorza grattugiata di 3 arance – 25 grammi di lievito di birra – 2 uova – olio di arachidi per friggere – diavoletti di zucchero colorato per decorare.

  1. Amalgamate tra loro la scorza di arancia grattugiata e 200 grammi di zucchero a velo, che per il momento metterete da parte. Poi fate diventare tiepido il latte e fate sciogliere al suo interno il lievito di birra.
  2. Con la farina formate sul piano di lavoro la classica fontana e ponetevi al centro i rimanenti 60 grammi di zucchero semolato, il latte col lievito sciolto, le uova e il burro ammorbidito a temperatura ambiente.
  3. Ora impastate bene il tutto fino ad ottenere un impasto omogeneo. Fatene una palla e deponetela in una ciotola ampia infarinata a lievitare ricoperta da un canovaccio per due ore. Una volta che la pasta sarà pronta stendetela con l’aiuto di un mattarello fino che avrà raggiunto il mezzo centimetro di spessore. La pasta preferibilmente una volta stesa dovrà assumere forma rettangolare. Cospargete completamente la superfice del rettangolo con il misto di zucchero semolato e scorza di arancia grattugiata messa da parte precedentemente, arrotolando la pasta su se stessa in modo molto stretto.
  4. Tagliate il rotolo di pasta ottenuto a rondelle spesse un centimetro, facendole riposare su un piano di lavoro per 30 minuti prima di friggerle poco per volta in una padella ampia con abbondante olio caldo, rigirandoli da entrambi i lati perché si dorino perfettamente.
  5. Una volta che gli arancini di Carnevale saranno pronti prelevateli dalla pentola con una schiumarola e metteteli a perdere l’olio in eccesso su della carta paglia. Poi cospargete la superficie degli arancini marchigiano con diavoletti colorati.

Arancini di Carnevale Marchigiani

Facebook


Questo articolo è stato letto 455 volte.


Leggi anche...