Fritole veneziane di Carnevale: la ricetta autentica

 

Chiamatele frittole o fritoe alla maniera veneziana, ma in entrambi i casi stiamo parlando delle buonissime frittelle tonde impastate con uvetta passa, poi fritte e zuccherate, che rappresentano a pieno titolo e da secoli il Carnevale di Venezia.

Prima della versione classica con uvetta passa, noi della Cucina di Bacco vi avevamo proposto anche la versione delle frittelle di Carnevale ripiene di crema pasticcera e quella delle frittelle di carnevale vuote e zuccherate, altrettanto buone e che hanno anche riscosso un grandissimo successo tra i nostri lettori.


Le fritole – come si sa – venivano prodotte esclusivamente dai fritoleri, che a Venezia per sottolineare questa loro ufficialità e importanza, nel 1600, si costituirono un’associazione. Così ben presto la nomea e la fama delle frittelle veneziane varcò da Venezia, anche le porte della vicina Milano, fino a essere conosciute e apprezzate in tutto il mondo. Ma a Venezia – la loro patria d’origine – le fritoe di Carnevale non si impastano solo con uvetta passa, zucchero semolato o con crema, ma addirittura con erbe selvatiche, polenta, riso e frutta mescolata alla pastella.

 

La vera ricetta delle fritoe veneziane di Carnevale con uvetta passa

Ingredienti per le fritole veneziane di Carnevale all’uvetta passa: 500 grammi di farina 00’ – 30 grammi di lievito di birra – 100 grammi di zucchero semolato – 50 grammi di uvetta – 3 uova – 3 dl di rum – un quarto di litro di latte – buccia grattugiata di un limone – un pizzico di cannella in polvere – sale – olio per friggere.


 

  1. In un recipiente mettete la farina, aggiungendo il lievito di birra precedentemente diluito in un poco di latte tiepido e mescolate il tutto con cura. Poi, aggiungetevi la cannella in polvere, un poco di sale, l’uvetta passa,   – che avrete prima ammollato in acqua tiepida e strizzato – lo zucchero semolato, la buccia di limone grattugiata e il rum.
  2. Mescolate nuovamente tutti gli ingredienti tra loro e unitevi le uova e il latte per avere un composto bello denso. Rimescolate tutto con cura e fate riposare l’impasto per 30 minuti in un luogo né caldo né freddo.
  3. Infine, fate scaldare abbondante olio in una padella ampia e con l’aiuto di un cucchiaio prendete delle porzioni di pastella e fatele friggere poco per volta di modo che diventino belle dorate da entrambi i lati. Una volta che le fritole veneziane con uvetta passa saranno pronte scolatele con una schiumarola e posatele in un piatto con della carta assorbente da cucina, in modo che perdano l’olio in eccesso e dopo un poco, cospargetele in superfice con abbondante zucchero.

fritole veneziane con uva sultanina

 

Facebook


Questo articolo è stato letto 889 volte.


Leggi anche...