Il coniglio all’aglio è un secondo piatto di carne davvero semplice da portare in tavola. Si prepara con pochissimi ingredienti che tutti noi di solito abbiamo nella nostra dispensa, come: l’aceto di vino bianco, gli spicchi di aglio, il rosmarino, l’olio extravergine di oliva, il vino bianco, il burro, il sale e pepe macinato e naturalmente, un coniglio.

Il coniglio all’aglio è molto apprezzato anche in Spagna, dove viene chiamato nella lingua locale “conejo al ajillo”. Anche qui, il sapore forte dell’aglio viene bilanciato dal sapore più delicato del vino bianco, dando vita ad una pietanza semplice ma saporita, da accompagnare – come in questo caso –  con delle patate al prezzemolo, dell’insalata verde o mista.

Ingredienti per 4 persone

Un coniglio da 1,5 kg
Mezzo bicchiere di aceto di vino bianco
10 spicchi di aglio – un rametto di rosmarino
5 cucchiai di olio extravergine di oliva
Un bicchiere di vino bianco
50 grammi di burro
Sale
Pepe


Preparazione del coniglio all’aglio

  • Mettete a bagno il coniglio tagliato a pezzi in un recipiente con acqua e mezzo bicchiere di aceto di vino bianco per 30 minuti circa.
  • Nel frattempo, realizzate un trito con il rosmarino e l’aglio, precedentemente sbucciato.
  • Passato il tempo indicato, togliete dalla marinata il coniglio tagliato a pezzi e sciacquatelo per bene sotto l’acqua corrente, disponendolo in un tegame con l’olio extravergine di oliva.
  • Salate, pepate e cospargete il coniglio con il trito di rosmarino e aglio.
  • Fate cuocere il coniglio all’aglio a fiamma bassa per almeno un’ora e mezza, ricordandovi di girarlo di tanto in tanto.
  • A fine cottura, bagnate il coniglio all’aglio con un bicchiere di vino bianco che lascerete evaporare, fino a quando si sarà formato un buon sughetto che verrà servito nei piatti insieme al coniglio e della polenta di mais calda e fumante appena fatta.

    coniglio all'aglio