I “Cannilieri” o chiamati dagli antichi calabresi “Vaccarelle”, sono i dolci più preparati dalle massaie di Calabria nel periodo di Pasqua. Essi sono tipici non solo della Calabria, ma anche della vicina Sicilia. Il dolce ha nel suo impasto uno o più uova – simbolo di rinascita – e può assumere varie forme, come una gallinella, una treccia, dei tarallini intrecciati con o senza uovo, ecc. Un tempo i Cannilieri non erano dolci, ma bensì fatti di pasta di pane. Ecco la ricetta antica.
Ingredienti per un singolo pezzo
Farina 00′ – un chilo
Uova intere – 4
Zucchero – 750 grammi
Un bicchiere di latte
Succo di limone Q.B.
Buccia di un limone
Mezzo bicchiere di olio di oliva
Confettini di zucchero colorati
Preparazione dei Cannilieri
Formate una fontanella con la farina, versandovi al suo interno tutti gli ingredienti e amalgamando bene, fino a ottenere un impasto sodo. Fatto ciò, prendete l’impasto e formate un cordoncino, che poi intreccerete, incastonando ad una delle estremità un uovo cotto, sul quale posizionerete due striscioline sottili di pasta a forma di croce. Spennellate il tutto con l’uovo sbattuto, aggiungete i confettini colorati e cuocetelo in forno 180° C per 30 minuti circa.


Cannilieri


Vota la Ricetta
[Total: 1 Average: 1]

Articoli consigliati

1 commento

  1. […] ai funghi – Speciale Pasqua #1 La frittata di asparagi selvatici – Speciale Pasqua #2 I Cannilieri o Vaccarelle: la ricetta – Speciale Pasqua #3 Polpettone con pancetta – Speciale Pasqua #4 Torta Pasqualina: la ricetta antica – Speciale […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *