Salame all’aceto con la cipolla (alla veneta)

Il salame all’aceto con la cipolla è un piatto molto antico di ambiente contadino Veneto e Friulano, chiamato nel dialetto locale “Salam tal aset”.

Per preparare questa pietanza completa e gustosa bisogna utilizzare del salame fresco, che abbia non più di 15 giorni, perché altrimenti in fase di cottura si seccherebbe.


Se servito in piccole porzioni il salame all’aceto può costituire anche un saporito antipasto. Mentre, invece se accompagnato – come in questo caso – da un soffritto di cipolla e fette di polenta bianca abbrustolita può essere considerato tranquillamente un piatto unico.

Un altro accompagnamento ideale del salame all’aceto e costituito da patate lessate tagliate a rondelle e aromatizzate con chiodi di garofano.


 

Preparazione del salame all’aceto con la cipolla (alla veneta)

Ingredienti per 4 persone: 8 fette di salame grandi e ancora fresche – un bicchiere di aceto di vino – una cipolla – olio extravergine di oliva

  1. Tagliate il salame fresco e fette piuttosto spesse, privandole poi della pelle esterna.
  2. In una padella mettete un poco di olio extravergine di oliva, facendovi rosolare per bene la cipolla tagliata a rondelle.
  3. Poi, mettete ordinatamente anche le fette di salame nella padella e fate cuocere il tutto a fiamma viva per alcuni minuti.
  4. A questo punto, unitevi pian piano anche l’aceto, lasciando stufare.
  5. Diminuite la fiamma, per 10 minuti e fate evaporare l’aceto parzialmente.

COMMENTI

Facebook


Questo articolo è stato letto 524 volte.


Leggi anche...