Il sautè di vongole classico è un antipasto tradizionale della cucina campana che è diventato ormai uno dei piatti di mare più apprezzati e conosciuti della gastronomia italiana in genere.

Con il termine sautè si indica la tecnica di cottura in cui i cibi vengono fatti saltare in padella a fuoco vivo, impedendo così agli aromi di disperdersi nel sugo di cottura e trattenere all’interno degli ingredienti stessi tutto il sapore.

Questa tecnica viene generalmente usata per i molluschi, vongole, cozze o cannolicchi.

Come ogni ricetta tradizionale, ne esistono diverse varianti, come ad esempio: il sautè di cozze e vongole, il sautè di vongole e fasolari o anche soltanto quello di vongole con l’aggiunta di pomodoro.

Ma la versione più classica è senza dubbio quella con sole vongole in bianco con l’aggiunta di olio extravergine di oliva, aglio, prezzemolo, vino bianco e peperoncino fresco.

Una ricetta velocissima e facilissima da preparare che ha bisogno di pochissimi ingredienti, ma che si presta bene a diventare sia un antipasto dal sapore estivo che un secondo.

Se accompagnato con dei crostini di pane rosolati in padella con un filo di olio extravergine di oliva e del rosmarino tritato secco o dell’origano.

Sia che utilizzerete delle vongole veraci – più grandi e scenografiche –  sia che acquisterete dei lupini – più piccoli e saporiti –  prima di cuocerli sarà fondamentale spurgarli in acqua salata, così da eliminare i residui di sabbia.

Con questa ricetta otterrete un sautè di vongole classico dal sapore ricco e intenso, perfetto anche per condire degli spaghetti o il formato di pasta che più preferite!

Con un procedimento simile provate anche a fare l‘impepata di cozze napoletana.

Ingredienti per 4 persone

Un chilo di vongole veraci o lupini
Un peperoncino rosso piccante
2 spicchi di aglio
Olio extravergine di oliva
Prezzemolo fresco
un bicchiere di vino bianco secco
2 fette di pane bianco fresco e dell’olio extravergine di oliva per i crostini


Come spurgare le vongole per il sautè

  • Eliminate le vongole con il guscio rotto.
  • Nel caso abbiate comprato delle vongole veraci molto probabilmente qualcuna potrebbe essere piena di sabbia, quindi dovrete batterle tutte su un tagliere con l’apertura rivolta verso il basso per eliminarne buona parte.
  • Se la vongola dovesse essere riempita di sabbia completamente si formerà subito una macchia scura, in questo caso non esitate a buttarla via.
  • Riempite completamente una bacinella con dell’acqua fredda e aggiungete un cucchiaio di sale fino per ogni litro.
  • Lasciate in ammollo le vongole per almeno 30 minuti che nel frattempo si apriranno e espelleranno la sabbia in esse contenuta.
  • Con l’aiuto di un mestolo forato prelevate tutte le vongole dall’ammollo, evitando di raccogliere anche la sabbia presente sul fondo della bacinella.
  • A questo punto le vongole saranno pronte da utilizzare nel sautè.

    sautè di vongole classico

Preparazione del sautè di vongole

  • Prendete una padella capiente e mettete al suo interno dell’olio extravergine di oliva nel quale far soffriggere due spicchi di aglio pelati e schiacciati.
  • Aggiungete un peperoncino rosso privato dei semi e tagliato a tocchetti.
  • Non appena l’aglio inizierà a imbiondirsi, toglietelo dalla padella e aggiungete le vongole che andranno saltate per qualche secondo a fiamma moderata.
  • Sfumate il tutto con un bicchiere di vino bianco che andrà fatto evaporare completamente.
  • Lavate il prezzemolo fresco sotto il flusso dell’acqua corrente e tritatelo finemente.
  • Unitelo quindi al sautè di vongole classico che andrà fatto cuocere a fiamma bassa e con coperchio.
  • Quando le vongole si apriranno completamente continuate la cottura per 5 minuti, in caso di vongole veraci, e per 3 minuti per i lupini.
  • Intanto, preparate i crostini da accompagnare al sautè di vongole classico, tagliando il pane a dadini di media dimensione, rendendoli croccanti e friabili passandoli in padella con l’aggiunta di un filo di olio extravergine di oliva.
  • Portate quindi in tavola il sautè di vongole classico accompagnato con i crostini di pane dorati e una manciata di prezzemolo fresco tritato, unendo anche il brodo delle vongole, filtrato accuratamente con un colino a maglie fitte.

    Sautè di vongole classico


Vota la Ricetta
[Total: 0 Average: 0]

Articoli consigliati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *