La storia della fettina alla pizzaiola: la vera ricetta di Napoli

La storia della fettina alla pizzaiola è alquanto incerta. Si sa che questa prelibatezza ha origini nel sud Italia e precisamente a Napoli. Per prepararla secondo la classica ricetta partenopea vi basterà avere in casa: delle fettine di fesa di vitello, origano, pomodori pelati e spicchi di aglio.

Ma perché queste fettine si chiamano alla pizzaiola? Il termine pizzaiola, si rifà alla parola pizza – anch’essa di origine napoletana – e più specificatamente alla pizza marinara, che proprio come queste fettine viene condita con del pomodoro, dell’aglio e dell’origano.


La ricetta delle fettine alla pizzaiola, negli anni ha subito svariate reinterpretazioni, a seconda della regione del sud Italia che l’ha adottata e fatta sua. Grande diffusione, ha avuto infatti, anche in Puglia, Sicilia e Basilicata.

Le fettine alla pizzaiola napoletane nascono come un piatto povero. Infatti, negli ambienti più disagiati della città si usava preparare queste fettine per riciclare gli avanzi di carne o del sugo in esubero.


Una volta che, quindi, avrete preparato queste fettine di vitello alla pizzaiola e vi avanzerà del sugo non lo buttate via, ma utilizzatelo per condirvi la pasta, nell’autentica tradizione della cucina mediterranea.

Alcuni consigli. Cuocete sempre le fettine di vitello alla pizzaiola rigorosamente in padella. Non utilizzate la cipolla al posto dell’aglio. Comprate delle fettine di vitello senz’osso, abbastanza fini, della fesa o della culatta o fettine provenienti dalla spalla.

Preparazione delle fettine di carne alla pizzaiola (al sugo)

Ingredienti per 4 persone: 4 fettine di vitello grandi senza osso (fesa) – 400 grammi di pomodori pelati in scatola – Origano – 2 spicchi di aglio – olio extravergine di oliva – sale – pepe dal mulinello.

  1. Spezzettate grossolanamente i pomodori con l’aiuto di un coltello.
  2. Mettete in una padella capiente dell’olio extravergine di oliva e gli spicchi di aglio, precedentemente sbucciati e ponete la padella sul fuoco.
  3. Intanto fate dorare gli spicchi di aglio per poi toglierli.
  4. A questo punto, aggiungete in padella i pomodori pelati, una presa di sale, pepe fresco macinato all’istante dal mulinello, una manciata generosa di origano e facendo cuocere il sughetto al pomodoro per 10 minuti, in modo che si restringa un poco.
  5. Ora, unitevi anche le fettine di fesa di vitello, salatele e aggiungetevi anche delle cucchiaiate abbondanti di sugo al pomodoro, facendole cuocere per 1 o 2 minuti per lato.
  6. Fatto ciò, spegnete i fornelli e aggiungete in filo di olio extravergine a crudo prima di servire in tavola le vostre fettine di vitello alla pizzaiola.

Facebook


Questo articolo è stato letto 412 volte.


Leggi anche...