L’originale ricetta della Paella è nata a Valencia. Questo piatto richiede un tempo abbastanza lungo di preparazione e prevede moltissimi ingredienti: dallo zafferano alle verdure, dalla carne al pesce, ma in compenso e buonissimo e soddisfa oltre che le papille gustati anche la vista: con i suoi colori caldi e accesi che fanno primavera.

Il termine Paella sta ad indicare la Padella, bassa, tonda e di ferro con due manici in cui viene cucinata in Spagna. Si dice che la Paella nacque in tempi lontani, quando umili servi la inventarono, utilizzando gli avanzi delle credenze per le loro cene. Oltre alla ricetta della Paella tradizionale esiste anche la Paella alla marinara, che vi abbiamo proposto precedentemente e che proprio come l’originale, predilige chicchi di riso Parboiled per essere preparata.

Ingredienti per 4 persone: un limone non trattato – 500 ml di brodo di carne – una bustina di zafferano – 100 ml di vino bianco – 250 grammi di riso parboiled – 4 cucchiai di olio d’oliva – 200 grammi di salsiccia piccante – un pizzico di paprika in polvere – 4 cosce di galletto – sale – pepe – un peperone verde – un peperone rosso – 2 peperoncini rossi piccoli – 2 spicchi d’aglio – una cipolla – 200 grammi di anelli di calamari surgelati

Contenuti dell'articolo

Preparazione della paella di Valencia

Scongelate gli anelli di calamaro e pelate aglio e cipolla tritandoli finemente. Poi, lavate e asciugate i peperoncini e i peperoni, tagliandoli a metà nel senso della lunghezza e mondandoli. Tagliate i peperoncini a cubetti e i peperoni in pezzi da un centimetro.


Subito dopo, lavale le cosce di pollo sotto acqua corrente, asciugatele tamponandole e sfregatele con sale pepe e paprika. Spellate la salsiccia e fatela a fette. Prendete una padella alta e campente e mettetevi dell’olio in cui friggerete le cosce di galletto uniformemente per 3 minuti.  Quando saranno pronte toglietele dalla padella e mettete l’olio rimasto nel fondo di cottura, facendovi cuocere l’aglio, la cipolla, il peperone, il peperoncino, sminuzzati precedentemente e soffriggete con cura. Aggiungete infine il riso e fatelo soffriggere fino a che diventi traslucido.

Ora sfumate il riso con il vino bianco, unitevi lo zafferano, salate, pepate e mescolate, per poi aggiungere 500 ml di brodo di carne e portare a bollore il tutto. Aggiungetevi le cosce di galletto, coprite la padella con un coperchio e cuocete per 15 minuti circa. In ultimo, tuffatevi i calamari e le fette di salsiccia piccante, continuando la cottura per altri 15 minuti e insaporite con sale, pepe e paprica –  nel caso potete aggiungere anche un po’ di acqua per scongiurare l’attaccatura del riso.

paella di Valencia

Stampa la ricetta