Il Panforte, secondo la leggenda, sarebbe il diretto discendente del “Panmielato”, composto da farina, acqua e miele, al quale fu aggiunta della frutta, che fece ammuffire il dolce. Da quel momento fu aggiunto il termine “fortis”, che in latino ha appunto il significato di acido. Da fonti documentate invece, esso sembrerebbe risalire al medioevo e con esattezza a una suora, di nome Berta, che preparò una focaccia, impastando farina, miele, frutta candita e spezie. Da quel momento il panforte divenne il dolce per eccellenza della città di Siena e che ad oggi, è uno dei dessert preferiti delle tavole italiane nelle festività natalizie. Ecco la ricetta originale, da preparare in occasione dell’imminente Natale!

Ingredienti per uno stampo da 28 cm
Nocciole – 100 Gr.
Noci – 150 Gr.
Pinoli – 100 Gr.
Mandorle – 150 Gr.
Fichi secchi – 150 Gr.
Frutta candita mista – 300 Gr.
Cacao – 100 Gr.
Un pizzico di pepe bianco
Un pizzico di noce moscata grattugiata
Miele – 150 Gr.t
Zucchero a velo – 150 Gr.
Ostia da 28 cm – 1


Procedimento di preparazione
images (4)Fate tostare le nocciole, le noci, i pinoli e le mandorle, per poi farle raffreddare e tritarle finemente. Successivamente tagliate a dadini i fichi secchi e la frutta candita. Versate il tutto in una ciotola, in cui andrete ad aggiungere le nocciole, le mandorle, le noci, i pinoli, il cacao e le spezie, che mescolerete bene fino ad ottenere un amalgama di tutti gli ingredienti. Ora, portate il forno a 150° C (se ventilato 130° C). Versate il miele e lo zucchero a velo in un recipiente termoresistente e ponetelo a bagnomaria, continuando a mescolare sino a quando il miele si sarà sciolto e si sarà perfettamente incorporato allo zucchero. Intanto, disponete l’ostia sul fondo di uno stampo a cerniera e riunite il composto di noci a quello di miele, amalgamandoli perfettamente tra loro. Bagnateli con due cucchiai di acqua e lavorate il tutto, fino ad ottenere un composto omogeneo. Infine, distribuite il composto ottenuto sull’ostia e fate cuocere in forno per 20 minuti. Toglietelo dallo stampo – facendolo raffreddare – e cospargetelo di zucchero a velo.


Vota la Ricetta
[Total: 0 Average: 0]

Articoli consigliati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *