Rigatoni con purea di melanzane (ricca): la ricetta

Oggi prepariamo insieme un primo piatto sfiziosissimo, stiamo parlando dei rigatoni con purea di melanzane (ricca). In questo periodo in cui le melanzane sono ancora fresche, cosa c’è di meglio che prepararvi stuzzicanti pietanze, come questi rigatoni con purea di melanzane, oppure la classica parmigiana di melanzane o la pasta ‘ncaciata alla messinese?

Tenete presente che i rigatoni con purea di melanzane (ricca) sono tutto sommato abbastanza light, perché le melanzane vengono cotte alla griglia, oppure, possono essere cucinate al forno prima del loro utilizzo.


La purea di melanzane che vi proponiamo è una crema abbastanza ricca, infatti, oltre all’utilizzo delle   melanzane è resa ancor più buona dall’aggiunta di pancetta affumicata, olive verdi, capperi, pomodori, pecorino grattugiato e vino bianco.

Vi ricordo che, questa purea di melanzane (ricca) può essere utilizzata non solo per condirvi la pasta ma è ottima anche per farcire dei crostini di pane caldi e fumanti.


Preparazione dei rigatoni con purea di melanzane

Ingredienti per 4 persone: 360 grammi di rigatoni – 2 melanzane grandi – 100 grammi di pancetta affumicata – una cipolla rossa – un gambo di sedano – uno spicchio di aglio – 8 olive verdi – un cucchiaio di capperi sott’aceto – un rametto di basilico o di prezzemolo – 2 pomodori maturi – pecorino grattugiato – 4 cucchiai di olio extravergine di oliva – un bicchiere di vino bianco secco – sale – pepe

  1. Lavate e private del picciolo le melanzane, tagliandole a metà nel senso della loro lunghezza.
  2. A questo punto potete cuocere le melanzane in due modi. Il primo metodo è quello di cuocere le melanzane in forno poste su una teglia e farle cuocere alla temperatura di 180°C. Il secondo metodo invece, consiste nel far cuocere le melanzane al vapore. In questo caso, bisognerà riempire a metà una pentola capiente con dell’acqua e posarvi sopra una griglia forata su cui adagerete le melanzane.
  3. A questo punto, ricoprite la pentola con un coperchio e lasciate bollire l’acqua a fuoco vivace, fino a quando il vapore farà il modo che le melanzane diventino tenere.
  4. Tenete presente che, se sceglierete di cuocere le vostre melanzane al vapore senz’altro diventeranno più morbide, mentre con una cottura al forno saranno più asciutte.
  5. In una scodella fate cadere tutta la polpa interna delle melanzane, scavandole con l’aiuto di un cucchiaio, scartando le buccia.
  6.  Fatto ciò, schiacciate per bene la polpa con i rebbi di una forchetta, o se si preferisce, fate una purea di melanzane con il mixer.
  7.  Prendete una padella capiente e mettete al suo interno dell’olio, facendo soffriggere per 5 minuti insieme all’aglio e alla cipolla, sbucciati e tritati.
  8. Ora unitevi anche il sedano fatto a pezzetti, le olive private del nocciolo e tagliate ad anelli, i capperi dissalati e la pancetta affumicata tagliata a cubetti.
  9.  Fate stufare per altri 5 minuti ancora e aggiungete i filetti sminuzzati dei pomodori pelati e la purea di melanzane.
  10. Sfumate il condimento con il vino bianco secco e salate, fate cuocere per 10 – 15 minuti a fiamma bassa, rigirando ogni tanto con un cucchiaio di legno.
  11. Qualche minuto prima di spegnere il fuoco, arricchite la purea di melanzana con del prezzemolo o basilico trito fresco e un pizzico di pepe macinato dal mulinello.
  12. Un consiglio, se nel corso della cottura il fondo tenderà ad asciugarsi troppo, potete aggiungere tranquillamente un mestolo di acqua calda, in modo che la purea di melanzane abbia la consistenza giusta – cremosa – per condirvi i rigatoni.
COMMENTI

Facebook


Questo articolo è stato letto 121 volte.


Leggi anche...